Il diario perduto di Frida Kahlo

Lettura scenica in musica
Con Reyna Marìa Gómez e Max Marchesi
Durata: un’ora circa.

Lei lo chiamava “il libro dell’erba santa” ed era un taccuino con la copertina nera sul quale erano annotate le ricette per le offerte del giorno dei morti…

Frida Kahlo stringe un patto con “la Signora” dopo un terribile incidente che la vede prossima a morire, per rimanere in vita dovrà cucinare ogni anno nel giorno dei Morti, un piatto prelibato, la cui ricetta verrà annotata in un piccolo taccuino nero.
Il taccuino è realmente esistito e fu esposto, per la prima volta al pubblico, durante la mostra dedicata alla pittrice in occasione dell’anniversario della sua nascita.
Il giorno in cui la mostra fu inaugurata, il taccuino sparì…

Alexandra Sheiman prende spunto da questo fatto realmente accaduto per raccontare la vita avventurosa e ribelle di una donna dal fascino intramontabile.


Torna in alto...